CLUB ANTIQUARI ITALIANI
 
SPONSOR
LE RUBRICHE
L'UNICO ALBERO GENEALOGICO DI UNA FAMIGLIA ITALIANA CON DOCUMENTI, GLI ALBERI, LA RICERCA ARALDICA
CLETO (CS)
SCENE DAL MEDIOEVO
MASCHERE ITALIANE
CASE D'ASTA
DATABASE DI ARTISTI
CORBELLINI ARIDE - LA CALCOGRAFIA
BIOGRAFIE DI ARTISTI
IN CHE ANNO LE INVENZIONI ?
BASSETTI LEANDRO
MARCHI CERAMICHE
 
 
 
LE IMMAGINI PROVENGONO DAI SITI WEB
INDICE DEGLI ARTISTI

 

ANDREA del SARTO

n. 1486 a, Firenze, m. 1530 a, Firenze

Self-portrait
annunciazione annunciazione Assumption of the Virgin
Assumption of the Virgin Baptism of the People Compianto sul cristo
Birth of the Virgin Buste du Christ
Cenacolo_di_San_Salv Charity charity
Christ the Redeeme Deux saintes
Disputation on the Trinity Erzengel Raphael mit Tobias fuga in egitto
Head of a Young Man Head of a Young Woman Head of an Apostle
Head of the Madonna Holy Family (Barberini) Holy Family (Barberini)
Holy Family with Angels Holy Family with St John the Baptist Holy Family with the infant Saint John
Holy Family il cristo del cenacolo Journey of the Magi
La Vierge et Enfant Jesus avec saint Jean-Baptiste entoures de anges LA VIERGE, L'ENFANT JESUS Le Silence
Lucrezia Baccio del Felde Santa_Margherita_di_Antiochia Madonna and Child with Sts Catherine, Elisabeth and John the Baptist
Madonna and Child with the Young St John Madonna del sacco Madonna della Scala
Madonna in Glory and Saint Madonna of the Harpies Maria mit Kind und Johannesknaben
natività_della_vergine Noli me tangere Panciatichi Assumption of The Virgin
Pieta with Saints Portrait de jeune femme assise Portrait of a Child Seen in Profile
Portrait of a Man Portrait of a Woman with a Basket of Spindles Portrait of a Woman
Portrait of a Woman Portrait of a Young Man Punishment of the Gambler
putti putti Ritratto di Andrea del Sarto e di Lucrezia del Fede sua moglie
sacrificio_isacco Sainte Catherine
SAINTE FAMILLE AVEC SAINT JEAN sainte Madeleine san-giovanni-battista
santa_famiglia_con_san_giovann Sebastian Holding Two Arrows and the Martyr's Palm St James
Stories of Joseph Study for the Baptism of the People Study for the Head of Julius Caesar
Study of a Hand For the Madonna Study of a Male Head Study of a Man Nude Suspended
Study of a Seated Woman Holding a Book Study of Four Male Figures testa di donn
testa di uomo The Holy Family with the Infant Saint John the Baptist The Sacrifice of Abraham
The Virgin and Child with a Saint and an Ange The Virgin and the Child with Saints Catherine, Elizabeth and John the Baptist The Wife of Domenico da Gambassi
Tobias and the Angel with St Leonard and Dono Triumph of Caesare ultima-cena
uomo con barba Vallombrosiana Altarpiece
VERGINE E BIMBO vergine_con_bambino Virgin Mother of Jesu
Virgin with Four Saint viso di donna Workshop6_DelSarto-StJohn
Young Man Vierge e enfant avec deux anges  
immagini dal sito : WEB GALLERY OF ART - biografia da SAUVAGE27

Andrea del Sarto nacque a Firenze intorno al 1487.

Iniziò il suo apprendistato presso un orafo fiorentino e successivamente entrò nella bottega di Piero di Cosimo, dove si cimentò in numerose copie dei cartoni di Michelangelo e di Leonardo per Palazzo Vecchio, tappa obbligata per la formazione artistica fiorentina del tempo.


Nel 1508 l'artista era già indipendente e divideva la sua bottega con Franciabigio.

La sua sapienza pratica lo impegna nello studio dell'atmosfera e non lo fa mai eccedere nella forma e nei sentimenti.

Moderato e tranquillo, disegna in modo perfetto i particolari anatomici, e l'aria vibra intorno alle sue carni imbevute di luce.



Gli affreschi dei cinque episodi della "Vita di San Filippo Benizzi", nel piccolo chiostro della Santissima Annunziata di Firenze, la "Nascita della Vergine", insieme al "Corteo dei Magi", sono le prima importanti realizzazioni di Andrea del Sarto e risalgono al 1509 - 1514.

La composizione della "Nascita della Vergine" è tratta dal Ghirlandaio, ma l'affresco diviene più spazioso, ed i morbidi personaggi - dalle lente visitatrici alle statiche ancelle - occupano i paini interni..., la tonalità dell'aria è quasi viola, e le forme vi si fondono con un lieve e vario accordo di tinte.

La sua equilibrata interpretazione della tradizione pittorica fiorentina gli garantì numerose commissioni.

Si conoscono i suoi spostamenti: egli effettuò due viaggi a Roma (1511 e 1514), un viaggio a Venezia e un lungo soggiorno di circa un anno (1518-1519) in Francia, presso la corte di Francesco I.

Durante i suoi soggiorni romani, l'artista rimase profondamente impressionato dagli affreschi di Michelangelo nella Cappella Sistina e dalle decorazioni di Raffaello in Vaticano.
Nella sua maturità artistica questi influssi risultano tangibili negli affreschi a monocromo raffiguranti la "Vita di San Giovanni Battista" (1515-1526, Chiostro degli Scalzi, Firenze).
Nel chiostro fiorentino dieci piccoli affreschi in chiaroscuro esprimono i fatti di San Giovanni Battista: dal "Battesimo del Cristo" a "L'iscrizione del nome" (1526), nel quale il Vasari riconosceva a torto "un ringrandimento della maniera".

Tra le opere più famose di questo periodo vi sono le due tavole raffiguranti la Storia di Giuseppe, dipinte per la camera nuziale di Pierfrancesco Borgherini, la "Sacra Famiglia" del Louvre e la "Madonna delle arpie" degli Uffizi.
Del periodo inerente al soggiorno francese non rimane che l'ampollosa "Carità", oggi al Louvre, e non si migliora nelle altre e più aride Virtù ("Speranza" e "Fede").

Fra i quadri d'altare, la "Madonna delle Arpie" ha la maestà di una regina e la coscienza dell'assoluto..., quantunque l'ordinamento derivi dal Cristo risorto di Fra Bartolomeo nella Galleria Pitti, l'immagine si leva statuaria sul plinto, e due angeli la trattengono, mentre il Bimbo inclina il viso sorridente sul braccio teso al collo della Madre, astratta e monumentale anche nel gesto dove la sinistra sostiene il libro..., più deboli e fluttuanti nell'equilibrio sembrano San Francesco e San Giovanni Evangelista.
Alla ricchezza delle linee si associa l'abbondanza dei toni sulle superfici poliedriche, che frangono i colori, alternandoli con guizzi di luce e veli d'ombra.

Ma lo stile di Andrea del Sarto raggiunge la maggiore elevatezza nella "Madonna del Sacco" (Firenze, SS. Annunziata, 1525), dove le due figure principali creano l'armonia con l'equivalenza delle masse.
La Vergine siede sui gradini di un portico e regge il figlioletto, che si rivolge a San Giuseppe intento a leggere un libro ed appoggiato al sacco.
Il tentativo prospettico di questa semplice e familiare invenzione può richiamare le ripetute esperienze del Correggio.

Il ritorno a Firenze del pittore fu caratterizzato da un'importante serie di commissioni per la famiglia medicea.

Andrea del Sarto morì nel 1530 (o forse nel 1531), vittima di una delle numerose epidemie di peste che afflissero la città di Firenze.


 

LINKS
BENI CULTURALI - ABBEVILLE PRESS - MINISTERO DELLA CULTURA FRANCIA - THE ART ISTITUTE OF CHICAGO - HERMITAGE - KUNSTHISTORISCHES MUSEUM DATABANK - HEILBRUNN TIMELINE OF ART HISTORY - MUSEUM OF FIN ARTS BOSTON - NATIONAL GALLERIES OF SCOTLAND - NATIONAL GALLERY OF ART - THE NATIONAL GALLERY - MUSEO NACIONAL DEL PRADO - THE CLEVELAND MUSEUM OF ART -